Antonio Guida

Antonio Guida

Executive Chef Antonio Guida Seta Mandarin Oriental Milano Due Stelle Michelin

Ristorante “Seta”  Mandarin Oriental Hotel Milano Due Stelle Michelin

Depressa, frazione di Tricase, Salento profondissimo. Despressa diventa Disperata nella trasfigurazione cinematografica di Edoardo Winspeare, case basse e sole a picco sul vuoto pneumatico immortalate nel film La vita in comune. Qui è nato Antonio Guida, e da qui è partito con sogni da pastry chef. Fu Pierre Gagnaire a persuaderlo che aveva stoffa da applicare ai gusti tutti e cinque, senza relegarsi nelle asfissie del dolce. Detto, fatto. Dall’apprendistato in pasticceria ha mutuato il gusto della precisione, metodo-Guida praticato a tutto tondo: oggi l’Atlante lungo 196 cm, fra pranzo e cena regge il peso di 80 coperti tutti i giorni al centro della scena meneghina, capitanando la squadra del Seta al Mandarin oriental di Milano. Grandeur francese e gusto italiano, classicismo transalpino e “italianità non di maniera” (cit. Enzo Vizzari) tradotti in stilemi inconfondibili, creazioni come l’Ostrica, friggitelli e patate in salsa allo champagne olio e scalogno: delicatezze da saucier e memoria orgogliosamente meridiana.

A dettare legge è il sapore governato da un talento lucente e disciplinato, capace di ridisegnare le gerarchie (non solo) della ristorazione milanese. Parabola di un cuoco nato a Sud del Sud: restarci avrebbe significato non diventare mai Antonio Guida, ovvero se stesso.

 

 

Eventi a cui si partecipa