Concorso di Idee Staycation

MISSION

Il Viaggio ed i motivi che la caratterizzazione sono al centro degli argomenti principali nel mondo dell’indotto turistico mondiale. Le destination, il prodotto, divengono motivo per il quale si caratterizza la necessità di una persona per organizzare il proprio viaggio .Il territorio, le tradizioni tra Cibo, Ospitalità, Cultura storica di un territorio, hanno caratterizzato nel tempo il motivo di grandi flussi turistici di ospiti internazionali.

Oggi l’emergenza Covid-19 ha avuto un impatto significativamente negativo sul sistema del Turismo e sulle attività operanti nel settore. Il mercato, che ha prima registrato un’improvvisa contrazione durante il periodo del Lockdown, ha faticato anche nei mesi successivi ed è tutt’ora zoppicante. Per il futuro immediato non si prevedono grandi stravolgimenti a causa delle restrizioni in vigore sia tra gli Stati che all’interno di Paesi e Regioni. Ma ci sono dei trends emergenti per il 2021 che, se sfruttati al meglio, possono permettere agli operatori delle attività del mercato turistico di riprendersi ed attivare un circolo virtuoso come lo STAYCATION

Staycation è un termine di origine anglosassone composto dalla fusione di due parole: “stay” che vuol dire “stare”e “vacation” che significa “vacanza”. Non è niente di nuovo, in realtà! È un modo di spostarsi che ha preso piede negli Stati Uniti nel 2008 a seguito della crisi economica, e consiste nel trascorrere una villeggiatura a più o meno 70 chilometri di distanza da casa.

Siamo davanti alla consapevolezza che dovremmo adottare nuovi stili di vita e approcci innovativi per vivere meglio e soddisfare l’esigenza del viaggio e tempo dedicato al tempo libero, con la progettazione di nuovi modi di pensare al viaggio e alla destinazione, porterà probabilmente un approccio diverso per generare soluzioni sostenibili. Di conseguenza. i professionisti della produzione di nuove destinazioni hanno sviluppato il desiderio di condividere la conoscenza del prodotto turistico presente nella stessa regione, creando nuove reti di comunicazione aperte e accessibili a tutti, dove le idee possono essere liberamente espresse attraverso creatività, innovazione, sperimentazione e diffusione. In definitiva, l’aumento della consapevolezza del viaggio nella propria regione.

 “Provate a fare il turista nella vostra città.”

Ritagliatevi anche solo una mezza giornata per riscoprire le meraviglie sotto il vostro naso proprio come fareste in una qualsiasi altra destinazione. Leggete guide di viaggio e pianificate il percorso per un tour dei luoghi più famosi intorno a voi che spesso non vi siete soffermati a osservare per la fretta; oppure andate a scovare gli angoli meno noti della città ma non per questo meno affascinanti. Come? Perdendovi! La fortuna di vivere in un paesino o in un centro storico è anche quella di potersi imbattere in luoghi intrisi di storia dove ogni edificio, anche il più banale all’apparenza, ha qualcosa da raccontare. Potrebbe essere interessante scoprire curiosità sulla vostra città natale o d’adozione. Potreste  organizzare un gastrotour per valorizzare ristorazioni minori , trattorie piene di storie e di ricette di prodotti locali, fermandovi di tanto in tanto a vedere quel monumento che vi ha sempre intrigato

Il progetto

Il progetto nasce dalla volontà di Foodexp Food Life Experience con gli Istituti Tecnico- Economici per il Turismo, situati nella provincia di LECCE. L’idea nasce dall’esigenza e dalle condizioni sociali e di criticità che stanno avvenendo nell’industria alberghiera e tutto l’indotto inerente allo sviluppo del prodotto e di servizi turistici collaterali.La pandemia ha costretto tutti noi a limitare lo spostamento verso altre destinazioni fuori regione proprio per evitare la propagazione del Virus.Nello stesso tempo, pensiamo che davanti a simile criticità alcuni trend variano in funzione della vita sociale e gli equilibri di ognuno di noi. Il fabbisogno nel gestire il proprio tempo libero rappresenta una necessità.La riconversione del proprio fabbisogno, ha permesso di ripensare il proprio territorio e le sue enormi potenzialità come fonte e destinazione delle proprie vacanze.Oltre alla riconversione ha generato la creazione di nuove economie e attività imprenditoriali, che hanno rigenerato, trasformato un ambiente poco valorizzato come destinazione ma di grande importanza per passare il proprio tempo libero.Un altro punto molto interessante, che credendo al fenomeno dello STAYCATION molti comuni di piccola entità hanno generato una propria immagine e promozione per andare ad essere parte integrante di un catalogo cartaceo o di una App che intermedia gli stessi e valorizzare il proprio patrimonio.Per dare una caratterizzazione forte al Concorso si richiede : di valutare attentamente alle sempre più sofisticate esigenze del cliente viaggiatore sul territorio, anche in termini di qualità della vita e di scoperta del territorio nelle sue espressioni di cultura, tradizioni e sapori.Il percorso che si intende avviare e per coniugare e caratterizzare queste esigenze si snoda lungo le seguenti direttrici:

  • Legare fortemente il progetto al territorio e alla cultura delle persone abitanti nella regione , definendo i segmenti e i gruppi di persone che necessitano di questo tipo di prodotto. L’intento è quello di far conoscere il territorio, nella sua connotazione di luogo, come anche in quella di emozione. Ma soprattutto di dare un concreto apporto alla crescita professionale di alcune figure di operatori locali (professionisti, aziende, artigiani) permettendo loro di cimentarsi in un ambito – quello della programmazione del territorio, la promozione e la vendita dello stesso, considerando il prodotto finale come elemento di qualità per il cliente finale.
  • Porre attenzione al miglioramento della qualità ambientale. L’innovazione e la riqualificazione del prodotto da offrire va inteso nel senso di attenzione alla qualità della vita ed all’ambiente. Il tutto attraverso la ricerca di destinazioni GREEN o di impatto zero, lontano da fonti di energia e magnetiche.
  • Diffondere e rafforzare il concetto di STAYCATION per far crescere il tessuto

produttivo locale e per il territorio, attraverso l’interazione fra imprenditori, travel agent o DMC Locali.               La stretta collaborazione delle figure succitate fra Foodexp Food Life Experience e gli Istituti Tecnici Economici per il turismo della provincia di Lecce che ha capo fila L’istituto la Porta della città di Galatina , apporta un contributo di carattere multidisciplinare e specialistico, senza dubbio una delle chiavi di successo per la realizzazione di un prodotto innovativo nel ricercare e reinventare nuovi modi di turismo che nella normalità potrebbero avere uno spazio in un brochure per alimentare flussi internazionali.

 

 

Dettaglio evento